Survey for the Study of Formation and Evolution of Galaxies

 Active participation at the observational programs GOODS, GMASS, COSMOS and others, aimed at mapping the galaxy populations as a function of redshift and environment. These projects are establishing the observational facts that theoretical modelling will try to reproduce, and make use of all main observational facilities worldwide, both on the ground and in space, ensuring full multiwavelength coverage from X-rays to radio. The specific contribution to these projects focuses on the formation and evolution of early-type galaxies, and on the redshift range from 1.4 to 2.5, which is considered the epoch of emergence of the ETG population. Among the many results so far achieved in the frame of these projects and their spinoffs, worth mentioning are the following ones:

 

    • GOODS: the discovery of a widespread population of Compton-thich AGNs among the star forming galaxies at redshift about 2 (Daddi et al.
    • GMASS: the redshift determination and structural and stellar population analysis of the largest sample of ETGs at z>1.4 (Cimatti et al.
    • COSMOS: the extraction of a unique sample of redshift 2 star forming galaxies suited for SINFONI follow up at the VLT for having a sufficiently bright star nearby.

Current plans foresee special efforts to be made with dedicated observational projects at the SUBARU and VLT telescopes. SUBARU is being used for multi object near-IR spectroscopy with MOIRCS of z>1.4 ETG candidates, and the VLT for AO+LGS-assisted integral field spectroscopy with SINFONI of the likely, star forming precursors of ETGs at redshift about 2. 

People: A. Renzini

Collaboration: the GOODS, GMASS, COSMOS teams, with specially strong interactions with E. Daddi (Saclay), A. Cimatti (Bologna), S. Lilly (Zurich), N. Arimoto (Japan), C. Maraston (Portsmouth), A. Franceschini (Padova University, for the COSMOS proposal for Herschel), N. Foerster-Schreiber (MPE)

Publications: Daddi et al. (2007), astro-ph/0705.2832; Cimatti et al. (2008), A&A 482,21

Links:  GOODS, GMASS, COSMOS, GRASIL tool

News – MEDIA INAF

Il notiziario online dell'Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Un studio pubblicato su Nature, basato sulla Renaissance Simulation, presenta una nuova teoria sulla nascita dei primi buchi neri massicci, secondo cui condizioni particolari di aggregazione di materia oscura avrebbero favorito la formazione di buchi neri a scapito della formazione stellare

  • Si intitola “Astri perseguitati” la conferenza-concerto di Fabrizio Bònoli e Marco Padovani in programma domenica 27 a Firenze, nella biblioteca dell’Inaf – Osservatorio astrofisico di Arcetri, in occasione del Giorno della Memoria

  • Includendo Alma in una rete mondiale di radiotelescopi, gli astronomi hanno scoperto che l’emissione radio del buco nero supermassiccio che si trova al centro della nostra galassia proviene da una regione di appena un trentamilionesimo di grado: molto più piccola del previsto. Questo potrebbe anche indicare che il getto radio della sorgente è puntato quasi direttamente verso la Terra. Tutti i dettagli della ricerca su Astrophysical Journal

  • In attesa che il team della missione Hayabusa-2 decida il punto migliore in cui prelevare il campione di terreno da riportare a terra, tredici regioni dell’asteroide Ryugu hanno ora delle denominazioni ufficiali, derivate da racconti tradizionali per l’infanzia

  • Il Very Large Telescope dell’Eso ha catturato il debole, effimero bagliore che emana dalla nebulosa planetaria Eso 577-24: un guscio di gas ionizzato incandescente destinato ad affievolirsi fino a sparire nell’arco di 10mila anni

  • Usando i dati della sonda spaziale Cassini della Nasa, i ricercatori hanno determinato la durata esatta di un giorno su Saturno, pari a 10 ore, 33 minuti e 38 secondi. La risposta a questo mistero scientifico era nascosta nei suoi anelli, che risentono delle oscillazioni del campo gravitazionale provocate da vibrazioni all’interno del pianeta. Tutti i dettagli sono riportati su Astrophysical Journal.

Edu INAF - Risorse e iniziative per la scuola e la società dell'INAF

Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information